link
 
foto d'archivio
 


 

Forte Carpenedo, assieme ai gemelli
Forte Tron e Forte Gazzera, fu finito sul finire dell'Ottocento, sul modello dei forti disegnati dal colonnello austriaco A. Tunkler
(detti anche di tipo prussiano).

Tutti i forti, formano il Campo Trincerato di Mestre e sono posti a raggiera rispetto al Forte più importante: Forte Marghera.

Difendere tale Forte da attacchi provenienti da terra significava difendere Venezia ed il suo porto e soprattutto l'Arsenale militare.
Importante era porre i forti lungo le vie di accesso dalla terraferma alla città lagunare: Forte Carpenedo è posto lungo la via principale Treviso-Trieste.
Il forte, come si vede dalla foto, presenta una forma poligonale.

Per accedervi si attraversa il ponte (all'epoca ponte levatoio), ed ai lati si puo' notare una delle 4 caponiere con le tipiche feritoie (finestre strette) poi si accede al corpo centrale detto traversone centrale dove è situata la logistica:
il Comando, le sale di servizio, l'infermeria, la sartoria, gli uffici, la fureria.

Mentre nell'area del fronte d'attacco e
nei fronti laterali, trovano posto camerate, cucine, depositi di munizioni, stalla.
Tali stanze sono collegate a un unico corridoio traversale (350 mt) che percorre
tutta la struttura. Le scale che si incontrano lungo il corridoio portano alla zona di attacco, alle postazioni di artiglieria.

forte visto dal satellite

 

axel, befana, mimmo, Mondonovo, galleria, rogo dea vecia